Logo_Padus
 

 

Chi è Padus

A seguito della piena del 1994 un gruppo di cittadini ritenne necessario far nascere una struttura di Protezione Civile anche nel nostro territorio. Si e cosi formato un primo gruppo di volontari pronti ad intervenire. Tale struttura venne istituita ufficialmente il 23/04/1996 con delibera Comunale.

Il gruppo originario inizialmente comprendeva cittadini di Sustinente e Serravalle a Po. La nuova struttura funzionò anche da volano per sensibilizzare i cittadini dei comuni vicini al fine di unificare le forze dovendo affrontare problematiche simili.
Ecco nascere l'attuale struttura intercomunale che comprende i comuni di Ostiglia - Serravalle Po - Sustinente - Roncoferraro Bagnolo S. Vito.

Nel Gennaio del 1999 l'associazione Padus venne iscritta nel Registro Generale Regionale del Volontariato e nel Giugno del 1999 l'Associazione Padus e stata iscritta nell' elenco delle Organizzazioni di Volontariato del Dipartimento della Protezione Civile.

Il territorio Intercomunale in cui operiamo ha una superficie di 177 Kmq con una popolazione di circa 20.000 abitanti, monitoriamo gli argini maestri e golenali del fiume Mincio e del Po per circa 70 Km.

 

I progetti


Padus nel tempo ha sviluppato attività di previsione e prevenzione diventando consulente dei Comuni di pertinenza nella preparazione dei piani di emergenza;

Padus organizza la preparazione dei volontari con corsi ed esercitazioni mirate, dirette allo studio ed alla determinazione delle cause dei fenomeni calamitosi, alla identificazione dei rischi ed alla individuazione delle zone del territorio soggette ai rischi stessi.

Padus ha portato un notevole contributo nel sociale sia nel trasporto anziani presso centri medici che nella consegna pasti aiutando le strutture comunali.

Padus in collaborazione con le autorita locali, e attiva nel progetto "Notti sicure".

Padus é particolarmente impegnata nel progetto scuola Sicura.

Padus in collaborazione con la Regione Lombardia, l'Amministrazione provinciale di Mantova e le autorita locali, é attiva nel progetto "Fiumi sicuri".


Padus e stata parte preziosa e attiva nell'aiuto ai paesi terremotati dell'Abruzzo, in particolare per i campi gestiti dalla Regione Lombardia in località Monticchio e Paganica con l'installazione dell'Unita Mobile Operativa e la gestione della segreteria nel Campo di Paganica localita S. Giustino da maggio a ottobre 2009.

 

A seguito della piena del '94 un gruppo di cittadini ritenne necessario far nascere una struttura di Protezione Civile anche nel nostro territorio. Vennero individuate le emergenze che potevano interessare il nostro territorio:


Le piene del Po - Fenomeni meteorologici - Traffico a rischio sull'unica strada del paese.
Si è così formato un primo gruppo di volontari pronti ad intervenire.
Tale struttura venne istituita ufficialmente il 23.04.96 con delibera Comunale.
Il gruppo originario inizialmente comprendeva cittadini di Sustinente e Serravalle a Po. La nuova struttura funzionò anche da volano per sensibilizzare i cittadini dei comuni vicini al fine di unificare le forze dovendo affrontare problematiche simili.
Ecco nascere l'attuale struttura intercomunale che comprende i comuni di Ostiglia - Serravalle a Po - Sustinente - Roncoferraro ­Bagnolo S. Vito .
Nel Gennaio del 1999 l'associazione Padus venne iscritta nel Registro Generale Regionale del Volontariato.
Nel Giugno del 1999 l'associazione Padus è stata iscritta nell' elenco delle Organizzazioni di Volontariato del Dipartimento della Protezione Civile.
Il territorio Intercomunale in cui operiamo ha una superficie di 177 Kmq con una popolazione di circa 20.000 abitanti, monitoriamo gli argini maestri e golenali per circa 70 Km. Fino a qualche anno fa il concetto di protezione civile era inteso prevalentemente quale attività di soccorso, successiva all'evento calamitoso. Più tardi si è cominciato a rivedere tale concetto, ampliandolo notevolmente.
Da un lato si sono sviluppate le attività di previsione e prevenzione e dall'altro si è organizzato nel modo migliore la preparazione dei volontari con corsi ed esercitazioni mirate, dirette allo studio ed alla determinazione delle cause dei fenomeni calamitosi, alla identificazione dei rischi ed alla individuazione delle zone del territorio soggette ai rischi stessi. Tale attività tende ad evitare o ridurre al minimo la possibilità che si verifichino danni conseguenti agli eventi calamitosi.
Il volontariato non è piu occasionale messo in campo durante gli stati di calamità, ma, deve essere sempre piu addestrato, maturo, autosufficiente.
Il generoso impegno dei volontari ha portato un notevole contributo nel sociale sia nel trasporto anziani presso centri medici che nella consegna pasti appoggiando le strutture comunali.
L'organizzazione è particolarmente impegnata nel progetto scuola Sicura.

Padus si conferma, grazie alla determinazione e alla preparazione dei suoi volontari, un gruppo solido, sul quale le comunità possono fare senz'altro affidamento.

HOME